giovedì 14 giugno 2012

Radio Vaticana chiude parzialmente le trasmissioni in HF

14 giugno 2012 - Il progresso va avanti e anche Radio Vaticana decide di chiudere parzialmente le sue trasmissioni in onde corte; dal 1° luglio 2012 saranno interrotte tutte le trasmissioni in onde medie e corte verso l'Europa e le Americhe, mentre continueranno ad essere attive le frequenze utilizzate per l'Africa e l'Asia.
Ma siamo sicuri che sia effettivamente "progredire" cioè "procedere innanzi", "procedere in meglio", "crescere" la decisione di cessare ogni trasmissione radio in HF e affidarsi unicamente alle nuove tecnologie del satellite e della rete internet, indipendentemente che la decisione sia adottata da Radio Vaticana ?
Io ho qualche dubbio al riguardo e molte perplessità; se la rete satellitare va in avaria e la rete internet si ferma, per qualsiasi ragione, un guasto tecnico o un attacco esterno, ogni trasmissione viene bloccata.
Certamente nel caso specifico occorre anche ricordare i problemi di inquinamento elettromagnetico, che hanno determinato diversi pronunciamenti della giurisprudenza italiana al riguardo (reato contestato di "getto di cose pericolose"), per l'uso dei trasmettitori di Santa Maria di Galeria in provincia di Roma e nello stesso tempo il notevole risparmio energetico che si avrà a seguito della chiusura di parte di essi.
Secondo la mia opinione nessun sistema di trasmissione può uguagliare quello dell'utilizzo della radio ad onde corte, per la sua semplicità d'uso e per la certezza nella comunicazione, del tutto indipendente dalle nuove tecnologie attualmente utilizzate, molto sofisticate e nello stesso tempo molto deboli e fragili, di fronte ad eventi imprevisti ed imprevedibili che si potranno verificare.
Saremo noi a continuare ad utilizzare la radio ad onde corte, magari con un semplice tasto telegrafico e un'antenna filare lunga dieci metri, o anche meno.

Citta' del Vaticano, 12 giu. - (Adnkronos) - Dal prossimo 1° luglio la Radio Vaticana dira' addio alle trasmissioni in onde medie e in onde corte. E' l'ora di Internet anche per l'emittente della Santa Sede. E' questa la svolta alla quale si prepara la Radio Vaticana diretta da padre Federico Lombardi. I programmi radiofonici in circa 40 lingue della Radio Vaticana - ricevuti via satellite o via internet - sono oggi ritrasmessi da un migliaio di radio locali o regionali in FM e OM in circa 80 Paesi dei cinque continenti. Sono inoltre accessibili live su cinque canali web e on demand e in podcast in ogni punto del mondo da cui ci si possa connettere al Sito della Radio Vaticana.

Dunque, recita un comunicato ufficiale diffuso oggi, ''tenuto conto della vasta accessibilita' dei suoi servizi tramite le ritrasmissioni radio locali, regionali o nazionali, e tramite il Web e alcuni canali satellitari, la Radio Vaticana ritiene che sia giunto il tempo in cui sia possibile ridurre l'impegno delle trasmissioni con le tecnologie tradizionali delle Onde Corte e delle Onde Medie, trasferendo cosi' risorse in nuove direzioni''. Per questo motivo dal primo luglio ''verranno terminate dal Centro Trasmittente di Santa Maria di Galeria tutte le trasmissioni in Onde Medie e quelle in Onde Corte verso la maggior parte dell'Europa e delle Americhe, che sono appunto le regioni del mondo in cui la copertura da parte delle ritrasmissioni radio e l'accesso tramite Internet sono ormai le vie di gran lunga preponderanti per fruire dei servizi della Radio Vaticana''.

E' un cambiamento che si annuncia complesso anche sotto il profilo organizzativo: ''La riduzione attuale interessa circa la meta' dei tempi di trasmissione dal Centro Trasmittente, dove si avvia lo studio per la ristrutturazione del Centro stesso in funzione delle nuove tecnologie di comunicazione''. ''Nel corso dei prossimi anni - si spiega - si prevedono ulteriori riduzioni delle trasmissioni in Onde Corte, tenendo pero' sempre presente il dovere di servire con particolare attenzione quelle aree e popolazioni piu' povere o in situazioni di difficolta' (in particolare in Africa, nel Medio Oriente o in Asia), che non hanno altre vie alternative per ricevere capillarmente la voce del Papa e della Chiesa''.
(Fpe/Zn/Adnkronos)
12-GIU-12 13:22
NNNN

Nessun commento:

Posta un commento

Sul questo blog tutti possono commentare ed esprimere liberamente la propria opinione;
i commenti sono moderati, pertanto si richiede soltanto buona educazione e l'indicazione alla fine del commento del proprio nome.
Grazie !
- -
On this blog everyone can comment and express their opinions freely;
Comments are moderate, so good courtesy is required and an indication at the end of the comment on your name.
Thank you !