giovedì 14 marzo 2013

5 e 11 marzo 2013, in Valle Stretta, département des Hautes-Alpes

Il 5 e l’11 marzo 2013, con Franco, ho collaborato ad accompagnare alcune classi della Scuola Media di Susa e i loro insegnanti a una camminata con le racchette da neve in Valle Stretta.
Questo il percorso: da Bardonecchia, Melezet si lascia la macchina nel parcheggio di Pian del Colle, da dove la strada in inverno non è più percorribile e si continua a salire (non la deviazione a sinistra per il Colle della Scala, ovviamente da non percorrere) e si prosegue fino alle Grange di Valle Stretta dove si trovano il Rifugio I Re Magi e il Rifugio 3° Alpini.

La Valle Stretta (in francese Vallée Étroite) è una valle franco-italiana situata rispettivamente nel dipartimento delle Alte Alpi (département des Hautes-Alpes) a nord est del territorio del comune di Névache e nella provincia di Torino nel territorio del comune di Bardonecchia, in Valle Susa. La valle è percorsa dal Rio di Valle Stretta, che confluisce nella Dora di Bardonecchia.
La parte superiore della valle è territorio francese a seguito del Trattato di Parigi del 1947, che al termine della seconda guerra mondiale ha rettificato il confine; prima del Trattato tutta la valle era italiana.

Vicino al confine nel territorio francese si trova un bacino di raccolta dell’acqua del Rio di Valle Stretta, chiamato Bacino Sette Fontane, che alimenta una piccola centrale idroelettrica dell'Enel che con un salto di 203 m. raggiunge Melezet.
Prima di questa centrale c'è una turbina che lavora presso un'altra centrale chiamata di Grange Vieille.
Nella parte francese (con deviazione a sinistra dopo Pian del Colle) la strada D1T (aperta nel periodo giugno-settembre) attraversando il Colle della Scala (Col de l’Échelle) collega Bardonecchia con Nèvache e Briançon.

La nostra camminata (2 ore circa, con i ragazzi, per 300 metri di dislivello) è terminata alle Grange di Valle Stretta, dove siamo stati ospiti del Rifugio I Re Magi situato a 1765 m. d'altitudine nella parte francese nel comune di Nevache, tra il parco des Ecrins e il Piemonte, 30 Km. da Briançon, 10 Km. da Bardonecchia e 80 Km. da Torino.

Il rifugio ha questo nome per assonanza di come sono chiamate le punte a destra salendo la Valle Stretta: Punta Gasparre, Punta Melchiorre, colle e Punta Baldassarre.
A sinistra guardando il Rifugio Re Magi, un po’ più in alto, si trova il rifugio Terzo Alpini passato al Club Alpino Francese di Briançon nel 1947 e restituito al Club Alpini Italiano, sezione di Torino, nel 1970; ora tale rifugio è privato e appartiene alla famiglia Novo dal 2006.

Anche i terreni comunali sono stati restituiti al comune di Bardonecchia nel 1954, mentre quelli privati sono di proprietà di italiani.
Dalle Grange di Valle Stretta (1765 m.) secondo l’indicazione del cartello in 3 ore si arriva al Rifugio del Tabor e in 5,30 ore al Monte Tabor.
La zona è molto bella, caratterizzata dalla particolare conformazione della valle che è profondamente incisa nei calcari e nelle dolomie mesozoiche, in modo che le montagne si elevano vicinissime dal fondovalle con pareti di aspetto tipicamente dolomitico.

I ragazzi si sono comportati bene, anche se alcuni non essendo abituati a camminare, in modo particolare sulla neve, hanno avuto un po’ di difficoltà; non ne abbiamo perso nessuno e quindi tutto è andato per il meglio; nella giornata del 5 marzo la neve e il freddo ci hanno tenuto compagnia, mentre l’11 marzo il tempo è stato più clemente e ci ha permesso di vedere al meglio la bellezza della Valle Stretta.

Molto interessante presso il Rifugio I Re Magi la dotazione di un veicolo della Hellghet, mai visto in funzione da nessuna parte prima d'ora. Si tratta di un fuoristrada con motore diesel della Haegglunds in grado di percorrere qualsiasi tipo di terreno, come la neve profonda, fiumi, tundra, laghi, paludi, sabbia, rocce e ripide colline, con una velocità considerevole; molto bello a vedersi e molto funzionale sul campo.


Questo è il link delle immagini pubbliche delle due giornate sulla neve

Nessun commento:

Posta un commento

Sul questo blog tutti possono commentare ed esprimere liberamente la propria opinione;
i commenti sono moderati, pertanto si richiede soltanto buona educazione e l'indicazione alla fine del commento del proprio nome. Grazie !