mercoledì 26 ottobre 2016

Facciamo un pò di conti, analisi costo totale vecchio senato vs nuovo senato

Premesso che nel nuovo Senato i senatori saranno 100 così distribuiti 74 consiglieri regionali, 21 sindaci, 5 senatori nominati dal Capo dello Stato per un periodi di 7 anni, proviamo ad applicare la teoria dell'analisi del costo totale sul nuovo senato, che è quello che interessa.

Per costo totale si intende la somma dei costi di produzione, cioè i costi sostenuti dall'impresa per acquistare i fattori produttivi e i beni strumentali (macchinari, impianti, funzionamento uffici, premi assicurativi, affitti, locazioni, stipendi, salari, servizi, ecc.) necessari per il funzionamento del processo produttivo.
L'equazione del costo totale CT può essere espressa nel seguente modo: CT = CF + CV
(CT) Costo totale = (CF) Costi Fissi + (CV) Costi Variabili

Per costo fisso si intende la componente del costo che non varia al variare della produzione.
Mentre il costo variabile è la componente del costo che varia al variare della produzione.
Sul diagramma cartesiano il costo totale è rappresentato come una retta di costo CT, determinata dalla somma dei costi fissi (CF) e dei costi variabili (CV) per ogni livello della produzione (q). Sull'asse delle ascisse è misurata la quantità di produzione (q) dell'impresa o dell'impianto, mentre sull'asse delle ordinate sono misurati i costi economici (C) sostenuti dall'impresa per la produzione.
La rappresentazione grafica del costo totale è la seguente:


Attuale Senato
dati di sintesi:
  • costo totale annuo attuale Senato 550 milioni di euro
  • costo totale annuo di un singolo senatore 1,75 milioni di euro
  • costo totale giornaliero di un singolo senatore 13.000 euro
Il costo totale dell'attuale Senato è stimato dalla Ragioneria dello Stato in 550 milioni di euro ogni anno.
Siccome attualmente i senatori sono 315 è possibile calcolare il costo totale di ogni senatore all'anno:
550 milioni di euro : 315 = 1.746.031, 74 euro cioè quasi 1,75 milioni di euro
In questo costo sono comprese le indennità dei senatori e i costi fissi di funzionamento della struttura del Senato (stipendi per il personale e i dirigenti, consulenti, sede, utenze, beni, servizi, ecc.)
E' possibile anche calcolare il costo totale giornaliero di ogni senatore (stimando un'attività lavorativa di 3 giorni a settimana per 45 settimane/anno):
1.746.031,74 euro : (3 giorni a settimana x 45) = 12.933, 57 euro cioè quasi 13.000 euro

Nuovo Senato
dati di sintesi:
  • costo totale annuo nuovo Senato 501 milioni di euro
  • costo totale annuo di un singolo senatore 5,01 milioni di euro
  • costo totale giornaliero di un singolo senatore 150.000 euro
Sempre secondo i calcoli della Ragioneria dello Stato il nuovo Senato dovrebbe costare 501 milioni di euro, con un risparmio di 49 milioni di euro (= 550 milioni di euro - 49 milioni di euro di risparmi con il nuovo Senato). Su questo punto specifico si veda la documentazione trasmessa dallo stesso ministro Boschi al Presidente della Commissione Affari Costituzionali in data 18 novembre 2014 in cui è evidenziata esattamente questa differenza di -49 milioni di euro.
E adesso viene il bello. Se dividiamo il costo totale stimato del nuovo Senato per il numero dei nuovi senatori ecco il risultato
501 milioni di euro : 100 =  5.010.000 euro
cioè ogni nuovo senatore avrà un costo totale anno di 5 milioni di euro, con un rapporto costo totale unitario vecchio senato / nuovo senato = +2,869 cioè quasi tre volte.
Anche in questo caso è possibile calcolare il costo totale giornaliero ogni senatore (stimando una attività lavorativa di 3 giorni al mese per 11 mesi/anno secondo le indicazioni di presenza fornite dalla Presidenza del Consiglio)
5.010.000 euro : (3 giorni al mese x 11) = 151.818,18 euro cioè quasi 152.000 euro

Questa analisi dimostra come la nuova riforma costituzionale non solo non quadra dal punto di vista giuridico ma neppure da quello economico e ne determina l'assoluta inutilità anche dal punto di vista economico, nonostante tutto quello che viene detto e in modo particolare:
  • il risparmio è di 49 milioni di euro / anno
  • il costo unitario / senatore annuo passa da 1,75 milioni di euro a 5,01 milioni di euro
  • il costo unitario / senatore giornaliero passa da 13.000 euro a 150.000 euro
Forse c'è qualcosa che non quadra; oltre la demagogia e la propaganda sarebbe meglio fare bene i conti.

1 commento:

Sul questo blog tutti possono commentare ed esprimere liberamente la propria opinione;
i commenti sono moderati, pertanto si richiede soltanto buona educazione e l'indicazione alla fine del commento del proprio nome.
Grazie !
- -
On this blog everyone can comment and express their opinions freely;
Comments are moderate, so good courtesy is required and an indication at the end of the comment on your name.
Thank you !